Modà

Ciao a tutti!

Questa pagina è dedicata esclusivamente ai Modà, un gruppo musicale pop rock italiano formatosi nel 2002.

Buon ascolto!

“Non è mai abbastanza”
Se, ti chiedessero se c’è,
qualcuno che ti ha amata
al punto di pensare che poi in cambio non voleva niente,
tranne fossi felice,
che ti lasciasse in pace
e di riaverlo accanto per fargli capire che per te,
non è mai abbastanza,
no non è mai abbastanza,
scusa se ti interrompo,
ma forse non ti rendi conto che per me,
non esiste il mondo
perchè per prima esisti tu.

Tu che mi attraversi e tu,
tu che di stelle vesti il cielo
e mi convinci che di te non ne avrò mai abbastanza.
E tu,
ciò che poi non ti aspetti,
tu che piangi e non nascondi niente,
neanche quando dici che hai sbagliato e vuoi cambiare,
tu, così forte e sola, tu…

Tu, così diversa e uguale,
tu campo di girasoli
accendi i miei sorrisi,
quando prima di spogliarti dici che,
di me tu ti vergogni e
cambi espressione e dici amami più forte
e fai tremare il mondo,
ma non capisci che,
non esiste il mondo,
perché per prima esisti tu.

Tu che mi attraversi e tu,
tu che di stelle vesti il cielo
e mi convinci che di te non ne avrò mai abbastanza.
E tu, ciò che poi non ti aspetti,
tu che piangi e non nascondi niente,
neanche quando dici che hai sbagliato e vuoi cambiare…

Tu,
tu che mi attraversi e tu,
ciò che poi non ti aspetti,
mi convinci che di te non ne avrò mai abbastanza…

Tu così forte e sola, tu….

Vai alla pagina Musica Italiana 

“Come un pittore”

Ciao, semplicemente ciao
Difficile trovare parole molto serie
Tenterò di disegnare

Come un pittore farò in modo
Di arrivare dritto al cuore
Con la forza del colore

Guarda, senza parlare

Azzurro come te, come il cielo e il mare
E giallo come luce del sole
Rosso come le cose che mi fai provare

Ciao, semplicemente ciao
Disegno l’erba verde come la speranza
E come frutta ancora acerba

E adesso un po’ di blu, come la notte
E bianco come le sue stelle con le sfumature gialle
E l’aria, puoi solo respirarla!

Azzurro come te, come il cielo e il mare
E giallo come luce del sole
Rosso come le cose che mi fai provare

Per le tempeste non ho il colore
Con quel che resta disegno un fiore
Ora che è estate, ora che è amore

Azzurro come te, come il cielo e il mare
E giallo come luce del sole
Rosso come le cose che mi fai provare

Vai alla pagina Musica Italiana 

“Tappetto di fragole”

Resto fermo tra le onde
Mentre penso a te
Fuoco rosso luce e rondine
Tra le foglie soffia
Un vento molto debole
Nel frattempo un fiore
Sta per nascere

Eccoci qua
A guardare le nuvole
Su un tappeto di fragole
Come si fa
A spiegarti se mi agito
E mi rendo ridicolo

Tu parlami e stringimi
Oppure fingi di amarmi

In una foto un po’ ingiallita
È tutto quello che ho
E non capisco se ridevi o no
Qui trafitto sulla terra
Steso me ne sto
Aspettando di volare un po’

Eccoci qua
A guardare le nuvole
Su un tappeto di fragole
Come si fa
A spiegarti se mi agito
E mi rendo ridicolo

Tu parlami, stringimi
Oppure fingi di amarmi

Oh, oh
Oh

Eccoci qua
A guardare le nuvole
Su un tappeto di fragole
Come si fa
A spiegarti se mi agito
E mi rendo ridicolo

Tu parlami, stringimi
Oppure fingi di amarmi

Vai alla pagina Musica Italiana 

“Non c’è mai una fine”

Cercare scuse per odiarsi
E per non cedere ai ricordi
Ma non riuscire mai a perdersi
Per noi non valgono i discorsi
Che il tempo aiuta a non pensarci
Perché noi siamo diversi
E tutti e due sappiamo bene che
Che non c’è mai una fine
E che mi fai morire
Stringimi forte amore
Stringimi forte e non sentirò
Più niente ma solo il tuo cuore
E dimmi che hai capito pure te
Che non c’è mai una fine
La sensazione di sentirsi
Un corpo solo e di toccarsi
Solo scambiandoci sguardi
Nel segno di tutti quei graffi

Così profondi e sempre aperti
È la dimostrazione che di star lontani
E di scappare senza ritornare proprio non si può
E non c’è mai una fine
E poi mi fai morire
Stringimi forte amore
Stringimi forte e non sentirò
Più niente ma solo il tuo cuore
Spogliati e non parlare
Convinci pure il sole che
Che ci potrà bruciare
E che la pioggia non bagnerà
Anche se arriva un temporale
E non c’è mai una fine
E poi mi fai morire
Stringimi forte amore
Stringimi forte e non sentirò
Più niente ma solo il tuo cuore
E dimmi che hai capito pure te
Che non c’è mai una fine

Vai alla pagina Musica Italiana