Francesco Renga

Ciao a tutti!

Questa pagina è dedicata esclusivamente a Francesco Renga (Udine, 12 giugno 1968), un cantautore italiano padrone di una voce dolcissima e sensuale. Sono sicura che vi piaceranno le sue canzoni d’amore.

Buon ascolto!

“Era da una vita che ti stavo aspettando”

Se fossi tu,
al posto mio
ad osservarti appena ti alzi e ti muovi
e con le mani ti accarezzi i capelli.
Se fossi tu
chissà se riusciresti,
ad indossare per un’ora i miei occhi
e fissarti finché non ti stanchi.
Ma quanto pesa l’anima?
Pochi grammi soltanto,
ma i più pesanti che un uomo ha.

Guardo il cielo sopra la città che sta morendo,
penso che forse non te l’ho mai detto,
ma era una vita che ti stavo aspettando.
Perché non solo sei bellissima,
ma la più bella del mondo.
Mentre ti guardo sognare io penso:
era una vita che ti stavo aspettando.

Stringimi adesso,
e se fossi tu l’unico rimedio
per non cadere dentro i soliti errori
che ogni volta non riusciamo a evitare
Ma quanto pesa quest’anima?
Pochi grammi soltanto,
ma i più pesanti che un uomo ha.

Guardo il cielo sopra la città che sta morendo,
penso che forse non te l’ho mai detto,
ma era una vita che ti stavo aspettando.
Perché non solo sei bellissima,
ma la più bella del mondo.
Mentre ti guardo sognare io penso:
era una vita che ti stavo aspettando.

Stringimi adesso,
stringimi adesso,
stringimi adesso.

Guardo il cielo sopra la città per cercare il paradiso
e poi lo trovo sopra il tuo viso
mentre ridi prendendomi in giro.
Sei fantastica che quando sei incazzata con il mondo,
mentre ti guardo sognare io penso:
era una vita che ti stavo aspettando.

Stringimi adesso.
Stringimi adesso.
Stringimi adesso.
Stringimi adesso.

Vai alla pagina Musica Italiana 

 

“Vivendo adesso”

Un’altra immagine di te
Un nuovo modo di vedere le cose
Eccone una che non sai
Ecco il mio modo di parlarti d’amore
A te che cerchi di capire
E che provi a respirare aria nuova
E non sai bene dove sei
E non ti importa anche se in fondo lo sai che ti manca qualcosa
Amami ora come mai
Tanto non lo dirai
È un segreto tra di noi
Tu ed io in questa stanza d’albergo
A dirci che stiamo solo vivendo adesso

Un’altra immagine di te
Un nuovo modo di pensare le cose
E tra quelle che non sai
Anche il mio modo di parlarti d’amore
D’amore
A te che temi la sconfitta
Ma che cerchi di salvare quel che resta
Quel che resta e sai che non ti volterai
Che non ti nasconderai
Sempre dietro l’ennesima scusa
La stessa
Amami ora come mai, tanto non lo dirai
È un segreto tra di noi
Tu ed io soltanto il fuoco e le fiamme a dire che
Stiamo solo facendo sesso
Tu amami ora come mai, tanto non lo dirò
È un segreto tra di noi
Ma vorrei soltanto
Tu fossi già sicura
Che stiamo solo vivendo adesso
Che stiamo solo vivendo adesso
Che stiamo solo vivendo adesso
Che stiamo solo vivendo adesso
Che stiamo solo vivendo adesso
Amami ora come mai, tanto non lo dirai
È un segreto tra di noi
Tu ed io soltanto
Il fuoco e le fiamme a dire che
Stiamo solo facendo sesso
Tu amami ora come mai, tanto non lo dirò
È un segreto tra di noi
Ma vorrei soltanto tu fossi già sicura
Che stiamo solo vivendo adesso
Che stiamo solo vivendo adesso
Che stiamo solo vivendo adesso
Che stiamo solo vivendo adesso

Vai alla pagina Musica Italiana 

“Il mio giorno più bello nel mondo”

Ricomincia nella notte questa storia troppe volte
E ha tirato botte
Colpi bassi mentre vivo
Che mi tolgono il respiro
E mi danno la certezza che mi ostinerò a mancarti senza raddrizzare il tiro

Quante volte avremmo detto con fermezza che tra noi era finita
Da domani ricomincia un’altra vita
Tranne poi tornare dove siamo stati sempre certi di trovarci
Siamo sempre stati forti
A lasciarci negli abbracci
A proteggerci dai sassi
A difenderci dagli altri
A lasciarci i nostri spazi
A toccare con un dito questo cielo che spalanca l’infinito
Quante volte ci ha deluso
E quante volte ci ha sorriso

Come te che mi hai dato
Il mio giorno più bello nel mondo
L’ho vissuto con te

Solo tu mi hai donato
Un sorriso che nasce anche quando un motivo non c’è
E da quando c’è stato sembra schiudere tutte le porte
Sembra schiuderle tutte le volte
Che sto con te

Non lasciamo che sia il tempo a cancellarci senza un gesto
Far la fine dei graffiti abbandonati alle pareti
Lentamente sgretolati dalla pioggia e dal calore
Fino a quando c’è uno stronzo che passando li rimuove
Senza avere la certezza di aver dato tutto
Prima di mollare, di tagliare corto
Di imboccare quella strada senza più un rimorso
Fino a quando arriverà qualcuno che starà al mio posto
A lasciarci negli abbracci
A proteggerci dai sassi
A difenderci dagli altri
A lasciarci i nostri spazi
A toccare con un dito questo cielo che spalanca l’infinito
Quante volte ci ha deluso
E quante volte ci ha sorriso

Come te che mi hai dato
Il mio giorno più bello nel mondo
L’ho vissuto con te

E’ con te che è iniziato
Il mio viaggio più bello nel mondo io l’ho fatto con te
E’ un sorriso che è nato
Sembra schiudere tutte le porte
Sembra schiuderle tutte le volte
Che sto conte

Eravamo solo due perduti amanti
Quando l’universo ha ricongiunto i punti
Sole luna caldo freddo in un secondo solo
Quando finalmente riprendiamo il giro
E’ una sensazione che mi sembra innata come se con me fossi sempre stata
Come se ti avessi sempre conosciuta
Ma la meraviglia è che ti ho incontrata

E sei tu che mi hai dato
I miei giorni più belli nel mondo li ho vissuti con te
Solo tu mi hai donato un sorriso che nasce anche quando un motivo non c’è
Sembri schiudere tutte le porte
Sembri schiuderle tutte le volte che sei con me
Sembri schiuderle tutte le volte
Che sto con te

 Vai alla pagina Musica Italiana 

“L’amore altrove”

Ma chi siamo noi in questo universo
Per pretendere tutto e pretenderlo adesso
E le stelle ad un tratto hanno smesso persino
Di indicarmi il percorso che tu chiamavi destino.

La colpa qui è di nessuno, abbiamo entrambi
Sbagliato e se da te ho preso tutto l’amore che ho meritato
E perché anch’io io d’altro canto
Ti ho dato tutto il mio mondo,
Adesso urlo da sola
Con le mie impronte sul muro.

E non importa se sono più bravo
A parlare o a lasciare cadere
Ogni tua minima provocazione
Che mi ferisce anche senza colpire
Noi cercheremo l’amore altrove
Solo una cosa rimane sicura
Ognuno avrà la propria vita
E proprio questo fa paura

C’è tutto di noi
In questa casa che ci osserva
Tanti ricordi da salvare
Avranno sempre un’importanza
Ed tu li tengo sotto chiave,
Tra gli anelli e le collane
A ogni parola ho dato un peso
Che ora non so più sostenere

Hai dimostrato coraggio e sei rimasta a guardare
Ma lo sapevi l’attesa ti avrebbe fatto più male
Speravi fosse soltanto un vento che
Al suo passaggio ha demolito un po’ tutto,
Avremmo dimenticato

E non importa se sono più brava
A parlare o a lasciare cadere
Ogni tua minima provocazione
Che mi ferisce anche senza volere
Noi cercheremo l’amore altrove
Solo una cosa rimane sicura
Ognuno avrà la propria vita
E proprio questo fa paura

E parleremo con altre parole
Ritroveremo l’amore altrove
Il nostro ormai si è consumato e adesso ha smesso di far male

Vai alla pagina Musica Italiana