Interessarsi “di” o interessarsi “a” – qual è la forma corretta?

Ciao a tutti!

Il nostro post di oggi tratta delle due sfumature di significato del verbo intransitivo pronominale “interessarsi“, che regge sia la preposizione “di” sia la preposizione “a”.

In sintesi, il verbo interessarsi copre due aree semantiche molto distinte:

1) interessarsi per qualcosa o qualcuno, cioè “prendere interesse”, “appassionarsi”. In questo caso, quindi, dobbiamo adoperare la preposizione a:

Es.: Mi sono interessato a lei appena l’ho vista; Carlo si interessa alle condizioni dei più bisognosi.

2) occuparsi di una determinata attività, oppure prendersi cura direttamente di qualcuno o qualcosa. In questo caso, dobbiamo adoperare la preposizione di:

Es.: Mi sono sempre interessata di cinema; Francesco si interessa di sport; perché ti interessi dei fatti miei?

Nel secondo caso, ci sono, comunque, due sfumature semantiche diverse, una positiva (qualcuno che si occupa personalmente di qualcosa, cioè si fa carico) e una negativa (qualcuno che si impiccia e si occupa indebitamente dei fatti altrui). In questi due casi, la preposizione richiesta dal verbo è sempre “di”.

Ragazzi, mi raccomando: imparate a consultare il dizionario per risolvere i vostri dubbi linguistici!

Arrivederci e buono studio!

Claudia Valeria Lopes

Se i post vi è piaciuto, fatecelo sapere nei commenti!