L’italiano delle lettere formali e ufficiali

lettere-ufficiali

Ciao a tutti!

Oggi incominceremo a studiare le corrispondenze formali e ufficiali  in italiano. Capita spesso di dover rivolgersi per mezzo scritto (lettere, e-mail, fax) a una determinata persona o ditta, soprattutto quando si tratta di comunicazione di lavoro, commerciale, amministrativa, ecc. Di norma, se dobbiamo spedire una corrispondenza ad una persona specifica i cui nome e ufficio all’interno di un ente o istituto non consociamo, la dovremmo indirizzare “a chi di competenza“. Qualora sappiamo il nome del nostro destinatario, così come le sue mansioni, dovremmo usare le seguenti formule di cortesia:

Per cominciare la lettera o e-mail indirizzate ad una persona specifica

Egregio – distinto

Egregio signore/a
Egregio avvocato Rossi
Egregio Ingegnere
Distinta dottoressa Sposito
Distinto geometra

Invece, se ci rivolgiamo ad una ditta/azienda/società dobbiamo scrivere all’intestazione:

Spett.le Ditta/Società/Azienda
Sistemi Sound S.r.l.
Via Garibaldi, 42
10129 Torino
*Spett.le è l'abbreviazione di spettabile. 

Per fare riferimento a qualcosa (lettere, contatto telefonico, conversazione):

In riferimento

Facciamo seguito

In relazione

alla vostra lettere del 15.07.2015
al nostro precedente contatto telefonico, via skype
alla vostra richiesta di informazioni
alla nostra conversazione del 20.06.2014
ai nostri precedenti accordi
A seguito della Vostra lettera del 16.09.2014
del nostro (ultimo) contatto telefonico/ via Skype
della vostra richiesta di informazioni
Su richiesta

 

del vostro ufficio tecnico
del Dott. Vinciguerra
dell’Amministratore

Esempio di intestazione:

Egregio professore 

Via Vittorio Emanuele 3

Codice Postale ...... Città ....

Nazione ..... (Se diretta all'estero)

A seguito del nostro ultimo contatto telefonico...

Ricordatevi che è molto importante che la nostra lettera sia chiara e leggibile, cioè: dobbiamo scrivere in modo coerente e coeso, collegando i diversi elementi del testo sia dal punto di vista grammaticale che da quello semantico.

Arrivederci e buono studio!

Claudia Valeria Lopes

Se il post vi è piaciuto, fatecelo sapere nei commenti.